Aiuto alimentare

Dal 2009 la nostra associazione è entrata a far parte del programma di distribuzione di aiuti alimentari per indigenti gestito dalla AGEA, l'Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura.

 

Di cosa si tratta?

 

L'Unione Europea finanzia l'acquisto di prodotti a medio-lunga scadenza (quali pasta, farina, formaggio grana, marmellata, burro ecc.) che distribuisce, grazie all'aiuto di numerose organizzazioni di volontariato, alle famiglie in difficoltà, attraverso le mense per i poveri e i cosiddetti “pacchi-famiglia”.

 

Mi chiamo Davide Pelle e mi occupo, per conto de Il Volo della Gabbianella ONLUS, della gestione del programma “Banco Alimentare”: ogni mese riceviamo i prodotti marchiati AGEA dal magazzino regionale della Fondazione Banco Alimentare, l'organizzazione che si occupa della distribuzione degli aiuti europei in Italia, con i quali prepariamo i pacchi per le famiglie in difficoltà, insieme ad altri volontari dell'associazione.

 

Una volta pronti, recapitiamo gli aiuti direttamente ai comuni che ci hanno segnalato le situazioni di disagio. La distribuzione degli stessi avviene in un’ottica di rispettosa discrezione tramite persone già in contatto con queste famiglie.

 

Qualcuno si potrebbe chiedere: perché la vostra associazione, che di norma si occupa di minori, ha deciso di dedicare tempo ed energie per l'aiuto delle famiglie bisognose? Non ci sono altre organizzazioni, tipo Caritas, che lo fanno regolarmente?

 

In effetti esistono realtà del no profit che hanno come loro “missione” quella di aiutare le persone in difficoltà, ma anche il nostro Statuto prevede che ci occupiamo delle situazioni di disagio, non esclusivamente quelle dei minori. Inoltre ci siamo resi conto che, aiutare oggi una famiglia in difficoltà significa lavorare per prevenire un suo potenziale sfaldamento futuro: insomma se vuoi aiutare un bambino, è sicuramente utile tentare di aiutare prima la sua famiglia.